Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Eventi Mensili’ Category

www.festivalgreeneconomydistretto.it

C’era molta visione green, un po’ di pragmatismo e notevole sfida tecnologica nei team che si sono alternati sul palco nella finale dell’Innovaday GreenTech 2011, evento organizzato da Democenter Sipe, che si è tenuto presso il Festival Green Economy di Distretto a Fiorano Modenese. Alcuni team di innovatori erano progettisti, altri vere e proprie società start-up, tutti desiderosi di trovare sostenitori per le proprie idee, partners e finanziatori per proseguire.

Ero in giuria, con il compito di dare tre voti per ogni gruppo, uno al contenuto di innovazione, uno al team e uno al piano finanziario. Alcuni progetti mi hanno colpito in particolare.

Film4Sun, una spin-off di Parma, porta il futuro in casa. Ha studiato persiane fotovoltaiche che utilizzano direttamente l’energia generata per alimentare gli elettrodomestici dello stesso appartamento o ufficio. Dato che non necessita di accumulatori o inverter, abbatte dal 30 al 50% dei costi degli attuali impianti fotovoltaici. Inoltre, il sistema è dotato di interfacia elettronica che permette il collegamento plug&play dell’apparecchiatura elettrica da alimentare. Si salta così il collegamento alla rete elettrica!

Chi nella bicicletta crede veramente e punta a facilitarne l’uso in città sono Bike Messengers e Snark. Ragazzi che in prima persona testano le proprie idee di servizio per la cittadinanza e le aziende. Snark propone di rendere la bicicletta di ogni persona che aderisce al progetto utilizzabile da tutti, grazie ad un sistema di geolocalizzazione delle biciclette, che arriva sul proprio smart phone. In altre parole è un bike-sharing tra privati, che non passa dal Comune, ma che al contrario vede il parco biciclette comunale potenzialmente rientrare nello scambio. E con un ritorno economico per ogni “noleggiatore”. Chissà se sarà più veloce l’Olanda o l’Italia ad adottare questo servizio, dato che Snark è partita in parallelo sui due Paesi.

I tre giovani di Bike Messenger non hanno puntato sull’innovazione totale: il servizio di corriere su bicicletta esiste in alcune città italiane da qualche anno, in Germania da più di venti. Però mirano ad introdurlo a Modena, territorio ancora vergine, e a destinarlo non solo alle aziende, ma anche ai cittadini. Lo hanno arricchito di altri servizi collaterali, come ad esempio la consegna della spesa della grande distribuzione ai privati cittadini, anziani in primis. I Bike Messengers possono trasportare velocemente, superando il traffico cittadino, da documenti a borse e pacchi di media dimensione, con costi minimi per ogni corsa e un sistema di geolocalizzazione su chiamata via sms e smart phone. I ragazzi hanno già il piede sul pedale…

Si possono contattare i progettisti e le start-up tramite Democenter Sipe INNOVADAY@DEMOCENTERSIPE.IT

Tel. 059 2058150

Il Festival Green Economy di Distretto continua fino a Domenica 9 Ottobre 2011 a Fiorano Modenese.

www.festivalgreeneconomydistretto.it

Beatrice Sangiorgi

Read Full Post »

Ospite dell’ormai consueto format quindicinale dei Lunedì di ModenaIN è stato qualche sera fa Gianni Cossar,  “(Con)Temporary Manager”, come lui stesso si è definito. Sulla scia della sua recente esperienza in qualità di Direttore Marketing di Salmoiraghi & Viganò, ha esposto ai presenti le più avanzate frontiere del retail della moda, portando come case-history il flagship store di Piazza San Babila a Milano, aperto nel 2009. Cossar ha dato subito il polso della situazione attuale: la gente ha perso fiducia verso i marchi, nel 2010 internet ha superato la radio, i canali tradizionali perdono investimenti e per contro cresce l’indice di gradimento delle forme di advertising sul web. Se è vero che ognuno di noi è bombardato da 2904 messaggi al giorno, presta attenzione a 279 e solo 55 gli rimangono con ricordo positivo,  che secondo le previsioni dell’osservatorio CFMT negli USA tra 7 anni i giornali saranno solo on-line, ecco allora il retail di nuova concezione come risorsa per fatturare. Marchi storici aprono temporary stores, una rete capillare come quella delle caffetterie Starbucks negli Usa ha dovuto trovare nuovi modi per attirare dei clienti: ora community del web le usano come luogo d’incontro. E’ cambiata la strategia di marketing: il marchio deve cercare interattività con il cliente, perché secondo i dati sulla Multicanalità di A.C.Nielsen sono sempre di più i clienti “reloaded”: si tratta di 23 milioni, il 44% del totale, che prima di acquistare si informano sul net e intervengono costantemente sui social network. La penetrazione dello smart phone all’interno degli utilizzatori di telefonini è del 43%, in un mercato della telefonia mobile che vale 50 milioni di euro. Si parla quindi ad una community web 2.0: i blog aziendali vanno pertanto creati e gestiti come luoghi per incontri di social network. Le aziende sono un po’ in ritardo, ma si stanno muovendo. Per quanto riguarda l’eyewear, è un settore molto competitivo, con calo dei volumi, forte pressione sui prezzi. Vede il consolidamento di produttori e rivenditori: la fascia media è quella dove si combatte di più.

Alla luce di tutto questo, la strategia alla base del concept store di San Babila è quella di un percorso esperienziale. Dalla vetrina esterna, con megaschermi, ai contenuti interattivi selezionabili sul proprio mobile phone in una logica di proximity marketing (oggi la tecnologia QRcode permette ai clienti di leggere in tempo reale quello che altri clienti pubblicano in rete).  Altra tecnologia oggi utilizzata nel retail è il sistema Moda location based, sensore per il proximity, il visitatore dello store viene intercettato e automaticamente premiato con punti e sconti. Tornando allo store di San Babila, una volta all’interno si segue “un percorso per il benessere visivo degli occhi”, un’esposizione ragionata con la riproduzione fisica di tutti i difetti visivi e le relative lenti e tecnologie corrispondenti, un modo per fare percepire il valore di un occhiale. Sono presenti 5 studi per la misurazione della vista, incluso un oculista. L’esposizione degli occhiali nello store è organizzata tramite espositori, suddivisi per stili di vita. Dato che la clientela è in buona parte di passaggio, anche straniera, si doveva trovare un modo per soddisfarla nonostante la breve permanenza. Così nel piano sotto al negozio vi è un laboratorio nel quale il tecnico riceve il modello di montatura appena scelto dal cliente (grazie ad un sistema aria compressa), lavora le lenti da vista selezionate, assembla il tutto e spedisce alla cassa gli occhiali finiti, mentre nel frattempo il cliente ha fatto un giro del negozio. Sul concetto di bellezza e benessere l’azienda ha un servizio di consulenza estetica e a volte, proseguendo nel percorso dello store, si incontrano truccatori di aziende partner, tipo Shiseido, che fanno il make-up personalizzato in base alla montatura scelta. Una volta superati 3 corners affittati con il concetto dello shop in shop alle maggiori griffes, tipo Giorgio Armani, si arriva alla sala riservata ai Vip, nella quale si può godere della privacy di un ambiente esclusivo per la prova delle montature.

Durante la Settimana della Moda il negozio si anima di eventi. Per esempio è stato presentato alla stampa e al pubblico il nuovo marchio di casa Eklé con un evento ed una serie di azioni correlate, tra le quali un co-marketing con Donna Moderna, la cui redazione si è trasferita nello store con il proprio ufficio stampa, sessioni di trucco gratuite e visione delle sfilate sugli schermi;  i partner Tramezzino e Nespresso hanno offerto l’aperitivo delle 18, facendo diventare lo store un punto di ritrovo “cool” per tutta la settimana. E’ sicuramente vincente avere l’esclusiva per alcuni modelli di occhiali, delle esposizioni come quella delle collezioni di modelli storici di GA, oppure l’anteprima del modello di Bulgari concepita sul gioiello cabochon.  Grazie a tutto ciò ora lo store è altamente performante. Le difficoltà non mancano: il negozio è aperto quasi sempre, la gestione del personale richiede la selezione delle risorse migliori, in grado di muoversi in un contesto ad alto contenuto tecnologico, d’immagine, con eventi che si susseguono spesso just in time. Il CRM seleziona da un imponente database il segmento di clienti da invitare per ogni tipologia di evento. Guardando al futuro, in un contesto economico ancora in difficoltà, il retail terrà: anche banche, poste e ferrovie cercano di diventare retailer. I temporary store ben concepiti saranno una svolta: lo stesso Expo 2015, presentato nei giorni scorsi a Milano, è impostato in alcuni tratti come un temporary store. Gianni Cossar lascia infine le linee guida per una formula retail di successo: una strategia che contempli l’inserimento tecnologie innovative adeguatamente gestite, il visual merchandising, la creazione di “occasioni extra” per viziare il cliente, un conto economico sostenibile e il controllo dei costi, molti accordi di co-marketing, che in un periodo di budget bassi sono quelli che con costi minimi permettono il win win. E un monito per per tutte le aziende: il livello di affezione del cliente nei confronti del marchio è cambiato, “non vale più quello che mi dici, ma come mi coinvolgi”.

Beatrice Sangiorgi

Read Full Post »

Tornano i Lunedì di ModenaIN: green economy e marketing innovativo i prossimi temi…
Ecco il prossimo appuntamento da segnare in agenda!

7 febbraio 2011
GREEN ECONOMY: ESEMPI DI SUCCESSO
Una pillola formativa sui nuovi trend aziendali legati alla green economy.
La partecipazione è riservata a massimo 40 iscritti.
Presso Locanda del Tortellino

Per partecipare e iscriversi tramite Eventbrite:   http://greenmoin.eventbrite.com/?ref=ebtn

Per leggere il resoconto della serata:

Sul sito di ModenaIN:
http://web.modenain.net/news/48_green-economy-esempi-di-successo-il-resoconto-dellevento-dei-luned-di-modenain.htm

Sul quotidiano l’Informazione, rubrica Affari Emiliani:
Il resoconto della serata sull’Informazione di Modena (pdf)

*******************************************************************

Read Full Post »

Performance Improvement through Innovation
and Strategy Management

Questo corso rivolto a manager ed executives è organizzato da Tantum Group Italia,
permetterà di confrontarsi con i migliori esperti a Iivello italiano e internazionale sui temi di
innovazione e implementazione della strategia aziendale.

Il corso Executive Training  avrà luogo nelle giornate di 7-8-9 Feb 2011 presso SDA Bocconi a Milano, nel quale il Prof. Robert S.Kaplan tratterà i temi del pensiero strategico e del miglioramento della performance.

Un’ occasione unica per incontrare professori, esperti e altri importanti manager di profilo internazionale sui temi sviluppati dal guru del pensiero strategico, ideatore della Balanced Scorecard, Robert S.Kaplan.

Per maggiori informazioni: Scarica la brochure del corso in formato pdf

Obiettivi e modalità:
* Stimolare la generazione di nuove idee e value proposition strategiche
*Comunicare la strategia in modo concreto
* Orientare e allineare le risorse aziendali al raggiungimento degli obiettivi aziendali
* Analizzare le più moderne tecniche in tema di controllo delle performance ed esecuzione
della strategia

Gli obiettivi sono perseguiti mediante:
* sessioni di inquadramento teorico
* analisi e discussione di casi
* incontri con testimoni ed esperti
* confronto con il Prof. Robert S.Kaplan per domande, consigli e scambio di opinioni

I Destinatari:
Il programma è principalmente rivolto ad executive e top manager che ricoprono
responsabilità di natura strategica e/o di gestione di business o aree strategiche. Esso
rappresenta un’importante occasione di crescita e confronto professionale anche per le
figure che necessitano di una visione d’insieme delle leve di governo della strategia e della
performance aziendale. In particolare:
* Amministratori Delegati
* Direttori Generali.
* Responsabili di Business Unit o di Divisione
* CFO e Responsabili Pianificazione Strategica
* Responsabili Controllo di Gestione a livello aziendale o di Business Unit
* Responsabili Marketing Strategico
* Risk Managers
* Responsabili Risorse Umane

Location
SDA Bocconi -Via Bocconi 8, 20136 Milan

Orari
Morning: 9.00 – 13.00
Afternoon: 14.00 – 17.30

Date
3 giorni: dal 7 al 9 Febbraio 2011

Costi
€ 2.900 + IVA 3 giorni
€ 1.200 + IVA 1 giorno con Kaplan

Program Coordinator
Antonella Cugini
antonella.cugini@sdabocconi.it

Atestati
Alla fine del corso i partecipanti riceveranno un attestato di frequenza

Domande
Per ulteriori informazioni sul programma:
chiamare o scrivere a:  italy@tantum.com
+39 348 0096245

La convenzione con ModenaIN
Siamo lieti di condividere questa opportunità con tutti i ClubIN della Federazione Italiana.
Certi, insieme a Tantum Group, di rappresentare il bacino di pubblico ideale per queste occasioni di formazione e approfondimento dedicate a manager e imprenditori.

Siete pregati di scrivere all’indirizzo e-mail: c.miani@modenain.net per segnalare il vostro
eventuale interesse a partecipare, eventualmente anche alla sola giornata di R.S.Kaplan,
per poter coordinare al meglio le iscrizioni.

Per ulteriori informazioni e per consultare il programma dettagliato:  la brochure del corso in formato pdf

Emanuela Gugnelli

Read Full Post »

Ieri sera si è tenuto l’ultimo evento istituzionale dell’anno per ModenaIN: la serata è stata intensa ma ricca di stimoli…
Ecco alcuni punti che mi sono piaciuti particolarmente.

Ulpiana Kocollari - Dipartimento di Economia Aziendale - Facoltà di Economia Marco Biagi

Dalla prima sessione mi sono portata a casa la possibile collaborazione tra Università ed aziende legata ai progetti di indagine che vengono sviluppati sul tema CSR e che si basano sull’analisi di dati aziendali.

Ottima occasione per le aziende di entrare in contatto con gli studenti laureandi.

Walter Sancassiani - Club RSI di Modena

Walter Sancassiani, nella sua introduzione alla serata, ha richiamato alcuni concetti legati alla CSR ed in particolare la volontarietà che la caratterizza insieme al fatto che sia da percepire come un investimento sul futuro e non tanto come un puro costo:  questo non vuol direperò  fare volontariato. La CSR deve avere in ogni caso un ritorno per l’azienda ed in primis nei confronti degli stakeholders.  “E’ fondamentale rendicontare-calcolare il Valore Aggiunto creato  per gli stakeholder nei Bilanci come fattore di credibilità e  maturazione” aggiunge.

Un altro aspetto interessante è la raccomandazione circa la strategia da seguire: esistono diversi approcci alla CSR e soprattutto molteplici strumenti gestionali. Per il bene della propria azienda è importante non fossilizzarsi solo su alcuni bensì cercare di trovare il proprio mix.

Anche l’indagine Federmanager Quadri – presentata da Silvano Crespi – mi ha colpito in alcuni passaggi.. in particolare due considerazioni: la prima è legata al basso livello di cultura su cosa sia la Responsabilità Sociale d’Impresa. La maggior parte degli intervistati pensano che Responsabilità SOCIALE d’Impresa sia legata all’aumento della sicurezza in azienda. Walter Sancassiani – del Club RSI di Modena – ha ricordato che la sicurezza è un tema normato da anni… fare RSI significa mettere in campo azioni volontarie che vanno oltre quanto normato.

Silvano Crespi - Responsabile Territoriale FederManager Quadri ER

Altro punto interessante? La visione dei Quadri diverge da quella dei Dirigenti in diversi punti tra cui l’importanza del clima aziendale: per i primi poco rilevante, fondamentale per i secondi.

Da una prima ricerca condotta dalle Acli di Bologna e il Ci.Do.S.Pe.L. del Dipartimento di Sociologia dell’Università di Bologna, che riguardava il punto di vista dei lavoratori sulla RSI, si è avviato un supplemento di indagine, con il contributo fattivo per la raccolta dei dati offerto da Federmanagerquadri di Bologna, rivolto nello specifico alla “visione” della RSI da parte della categoria dei Quadri. I risultati dell’indagine hanno portato a risultati contrastanti e a volte inaspettati, ma comunque interessanti e degni di ulteriori approfondimenti.

(altro…)

Read Full Post »

Ieri sera si è tenuta la prima serata dei “Lunedì del Club ModenaIN” il format proposto da Silvia Arcangeli.

I protagonisti sono stati Cesare Bottini e Filippo Malselvisi che hanno regalato per un ora e mezzo la propria esperienza sugli strumenti 2.0 e la loro integrazione per ottimizzare la nostra presenza sul web.

Ore 18.50… le prime persone iniziano ad arrivare ed a chiacchierare… non sanno bene cosa aspettarsi… il titolo parla di Linkedin ma… come sarà gestita la serata è un incognita.
Qualcuno conosce Cesare e Filippo, qualcun’altro non li ha ancora incontrati…

Ore 19.15 l’atmosfera inizia a scaldarsi accanto al buffet dell’aperitivo: piadina e salumi del territorio aiutano ad aprire la fase di chiacchiera libera.

Molte sono le persone nuove che sono arrivate con un pò di curiosità, con l’attesa di trovare le risposte alle mille domande che navigano in testa: “Ma il mio profilo mi rispecchia? Oggi non si cercano le informazioni che mettono in connessione vita privata e vita professionale per cercare di capire chi ho di fronte?”
“Forse dovrei aggiungere gli interessi privati, o forse no.. non vorrei cadere nella piazza senza contenuti…”

…. e se fossi un prodotto? Come mi “venderei”? Come farei a farmi notare in mezzo a tanti altri prodotti? Perché il pubblico dovrebbe venire a leggere proprio il mio profilo? In cosa mi differenzio?

 

Vai all'album!

 

Alla fatidica domanda di Cesare “Il vostro profilo corrisponde a quello che avete disegnato?”, quasi tutto hanno ammesso che non è così….

Filippo, che ha curato la seconda parte dell’incontro, si è concentrato maggiormente sul lato relazioni ed utilizzo nella logica e-commerce.

Cosa mi fa pensare che l’evento sia stato un successo?

(altro…)

Read Full Post »

 

Le AZIENDE e le BUSINESS SCHOOL ti aspettano per presentarsi e conoscerti, illustrarti le opportunità professionali offerte e le occasioni di formazione superiore.


L’evento Organizzato dal Corriere della Sera per favorire incontro tra aziende e candidati ci vede partner nella giornata del 20 ottobre a Bologna.

Siamo il primo media partner legato ad un social network: l’iniziativa è infatti patrocinata da Unindustria Bologna, Lega Coop e Asfor.

Job Meeting BOLOGNA si rivolge a laureati in cerca di prima occupazione e a giovani professionisti desiderosi di conoscere nuove opportunità di crescita nel mondo del lavoro.

Ecco alcuni degli interventi a cui potrete assistere

ore 10.30
“Professioni e ricerca del lavoro nel non profit”
Saranno trattate le modalità di ingresso lavorativo nel non profit, con approfondimenti su alcuni settori specifici e descrizione del ruolo e delle competenze richieste per alcune figure professionali.

ore 14.30
“Il rapporto tra Cooperazione e Legalità”
Partendo dalla legge n. 109/96 che prevede l’assegnazione dei patrimoni e delle ricchezze di provenienza illecita ai soggetti in grado di restituirli alla cittadinanza tramite servizi, attività di promozione sociale e lavoro, sarà presentato il caso dell’Agenzia Cooperare per Libera Terra.

Saranno inoltre presenti aziende di primaria importanza con i propri “corner” per incontrare

E’ previsto un servizio gratuito di consulenza CV curato da esperti di Trovolavoro.it!!

Ecco il link per la REGISTRAZIONE ONLINE, nell’area dedicata del nostro sito http://www.jobmeeting.it/ , operazione che permette di sveltire le procedure di iscrizione ed essere aggiornati sulla lista delle aziende e delle scuole partecipanti, sul programma dei workshop, delle presentazioni aziendali e molto altro ancora:

Per i dettagli clikka qui!

Read Full Post »

Older Posts »